Western Digital My Passport Wireless

Di spazio dove archiviare musica, film foto e documenti ce né sempre di meno. Per questo, dotarsi di un disco esterno è una priorità per tutti coloro che vogliono tenere sempre con se i propri ricordi. E se si ha necessità di acquistare un nuovo disco esterno, perché non pensare a uno con funzionalità wireless? Se questa possibilità vi solletica, allora ecco la prova di un modello che potrebbe fare al caso vostro: Western Digital My Passport Wireless.

My-Passport-Wireless_image

USB 3.0 e non solo

Cominciamo col dire che il My Passport ha tutte le funzioni classiche di un disco esterno, compresa la possibilità di collegarlo al PC tramite connessione USB 3.0. Ma di certo chi acquisterà questo prodotto non lo farà per quest’ultima caratteristica, ma bensì per la possibilità di trasferire file, leggerli da dispositivi diversi grazie alla connessione wireless. A prima vista il design del My Passport è decisamente più grande della stragrande maggioranza degli hard disk esterni in circolazione. Questo è dovuto all’integrazione di un SoC (System On Chip) Cortex A8 TI AM3352 affiancanto da 512MB di RAM e di una battaeria da 3200 mAh che garantisce bene 6 ore di autonomia (anche se durante i test siamo arrivati al massimo a 5 ore).  Tutto il bordo è in alluminio mentre il resto del case è in plastica. Sul lato superiore è presente il tasto di accensione, e un tasto WPS che funge anche da “controllore” dello stato della batteria interna quando viene premuto. Sul lato sinistro, chicca del My Passport, è collocato uno slot per schede microSD, molto importante per chi vuole trasferire velocemente file da questo supporto al My Passport, come fotografi o videomaker.

My-Passport-Wireless-side-image

Nella parte superiore sono presenti due LED che indicano rispettivamente lo stato della batteria (che cambia a seconda del colore del LED) e se attiva la connessione wireless. Nella confezione è presente un cavo USB 3.0, un adattatore per la corrente con due spine (europea e inglese) e uno scarno manuale. Per tutte le funzioni e per saperne di più si può consultare un manuale più approfondito presente all’interno del My Passport o eventualmente collegandosi al link http://www.wdc.com/wdproducts/library/UM/ITA/4779-705118.pdf. Sempre all’interno del My Passport è anche pronto per l’installazione il software WD Quick View, un’utility che visualizza lo stato del disco.

Wireless e funzioni

My Passport offre come detto una connessione Wi-Fi 802.11b/g/n. L’utilizzo è molto semplice: basta accendere il My Passport e attendere che il LED della connessione wireless diventi blu. Quando questo accade significa che il My Passport ha creato una rete Wi-FI a cui è possibile accedere da qualsiasi dispositivo. Se si pensa di utilizzare un notebook basterà scegliere la rete e connettersi come si fa normalmente con altre reti Wi-Fi. Attenzione però, che così facendo si perderà la rete Wi-Fi che magari vi serve per collegarvi a internet. Ma niente paura. Una volta connesso il notebook alla rete del My Passport basta aprire un qualsiasi browser e digitare l’indirizzo IP 192.168.60.1. Fatto questo si aprirà un schermata, o meglio una dashboard da cui è possibile gestire tutte le funzionalità del My Passport. Di default il My Passport non è dotato di una password per accedere alla rete creata. Dalla dashboard è possibile crearne una, opzione consigliata se non si vuole che qualcuno possa accedere alla stessa rete.

mypassport_dash

Per navigare in internet, e allo stesso tempo utilizzare le funzioni Wi-Fi del My Passport bisogna, tramite la dashboard, si può inserire il disco in una rete Wi-Fi esistente. Windows (ma anche Os X) inserisce il My Passport come un disco condiviso a cui si può facilmente accedere per sfogliare i contenuti o copiare i propri file anche dallo slot microSD. Non manca anche la funzionalità FTP, attivabile sempre dalla dashboard, con accesso anonimo. Altra funzione sicuramente molto gradita è la possibilità di utilizzare il My Passport come server multimediale DLNA, che sarà visibile da tutti i dispositivi compatibili (in primis TV) grazie all’integrazione del software Twonky Media già installato di default.  Nei test effettuati abbiamo apprezzato come la riproduzione di un film in HD sia stata praticamente perfetta, senza fastidiosi rallentamenti.

rete

My Passport può anche essere gestito da un’app chiamata WD My Cloud, disponibile per smartphone Android e iOS. Da questa app è possibile copiare file sul My Passport e viceversa.

 

 

Giudizio

Di certo non è un hard disk da mostrare con orgoglio per il design ricercato, ma le sue funzioni wireless e la presenza di uno slot microSD. Funziona bene, non ci sono molti difetti, se non il prezzo molto alto. La versione da noi testata da 1 TB (è proposto in tagli da 500 GB, 1 TB e 2 TB) costa la bellezza di  230 euro, anche se online la si può trovare anche a 200 euro. Se questa spesa non vi spaventa e volete un disco wireless che funzioni e che sia facile da gestire allora il WD My Passport può fare al caso vostro.

VOTO: 84/100

like

Facile da usare

Svariate funzioni wireless

Slot microSD integrato

 

 

dontlike Prezzo un po’ alto